Tra i molti materiali utilizzabili con la stampante Sharebot SnowWhite c’è il TPU, il poliuretano termoplastico. Gli oggetti costruiti con questo materiale sono elastici, molto resistenti all’abrasione, agli impatti e con elevata memoria di forma.

Le due regolazioni principali per la sinterizzazione sono:
– la temperatura dell’ambiente o del letto di polvere;
– l’energia trasferita alla polvere, data dalla potenza istantanea del laser e ridotta dalla velocità di movimento (cioè proporzionale al tempo di permanenza in un determinato punto);

 

Parametri di stampa

La polvere di TPU richiede che sia trasferito una quantità di energia superiore rispetto al Nylon, la regolazione tipica è di almeno 30% di Potenza e 20.000 di Rate. Si tratta comunque di un materiale facilmente stampabile soprattutto perché non presenta problemi di warping da shock termico.

La quantità di energia trasferita varia il grado di elasticità del prodotto risultante, al crescere dell’energia trasferita aumenta il grado di coesione e quindi la rigidità dell’oggetto. Questa caratteristica unita all’assenza di warping permette di ottenere oggetti che possono essere morbidi o rigidi.

Il limite superiore è il punto oltre il quale viene sinterizzata anche la polvere non irradiata dal laser mentre quello inferiore è quello per cui non ha luogo la sinterizzazione completa.

 

Applicazioni

Il TPU è indicato per realizzare oggetti utilizzabili in settori professionali in cui sono necessari precisione nei piccoli dettagli, resistenza dell’oggetto ed elasticità; tutto questo trova applicazione tipicamente nella produzione di beni di consumo come gli occhiali, giunture, rivestimenti interni di cellulari e di altri apparecchi elettronici.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.