La modellazione 3D per il rendering a video è diversa da quella per la stampa 3D ed anche le applicazioni sono pensate per essere più adatte a uno o all’altro scopo.
Scegliere l’applicazione giusta è quindi il modo migliore per non avere sorprese durante il processo di stampa 3D.

Il mondo del 3D può essere facilmente paragonato a quello del foto ritocco e della grafica bidimensionale: tanti programmi, alcuni professionali e altri gratuiti, applicazioni diverse e specializzate per svolgere compiti precisi oppure software generici e adatti per le esigenze di base. Rispetto agli anni scorsi, il mondo delle applicazioni dedicate al 3D è cambiato molto, proprio perché con l’avvento della stampa 3D a basso costo si è aperto un segmento di mercato del tutto nuovo e con esigenze molto specifiche.
E’ importante notare come le esigenze di stampa siano infatti diverse da quelle di visualizzazione e un modello che sullo schermo si presenta bene, potrebbe essere non stampabile.

Qui di seguito incominciamo una panoramica dei software più diffusi, cercando di evidenziare per ciascuno i pregi e la “vocazione” principale.


Trimble SketchUp

SketchUp 3D for Everyone

 

Inizialmente sviluppato da Google per offrire agli utenti una soluzione semplice per creare modelli da inserire in Google Earth, SketchUp è stato visto da molti come una soluzione interessante per entrare nel mondo della progettazione in 3D. La sua semplicità e l’interfaccia lineare lo rendono infatti abbastanza intuitivo, ma per creare modelli 3D adatti alla stampa è necessaria una certa perizia.
Anche la gestione del formato STL è affidata per l’importazione e l’esportazione a un plug-in sviluppato in open source e questo ha causato qualche problema in passato. Se avete pratica con questo programma, potete seguire una fra le varie guide presenti in rete dedicate alla produzione di modelli per la stampa 3D, altrimenti ci sono scelte migliori.


Blender

blender.org - Home of the Blender project - Free and Open 3D Creation Software

 

Un progetto che ha portato la qualità del software open source a livelli che non hanno nulla da invidiare ai pacchetti commerciali più blasonati. Blender è comunque un’applicazione modulare capace di soddisfare le esigenze più disparate.
Nel tempo si è arricchito di estensioni specifiche e la stampa 3D ora dispone di uno specifico “toolbox” in grado di svolgere una serie di verifiche sul modello in lavorazione per evidenziare eventuali problemi che potrebbero rendere la stampa difficile o imperfetta. Con Blender si possono realizzare sia modelli di tipo meccanico, sia sculture virtuali; l’importante è realizzare degli oggetti di tipo “manifold”, ovvero con una mesh chiusa in cui tutti i triangoli che la compongono sono propriamente orientati per definire il “dentro” e il “fuori” dell’oggetto. Questo programma è molto ricco, potente e richiede un po’ di tempo per essere appreso, ma può dare grandi soddisfazioni.


Tinkercad

Tinkercad - Mind to design in minutes

 

Non è un software vero e proprio, bensì una webapp in WebGL, basata sul cloud e disponibile gratuitamente previa registrazione. Qualche tempo fa ha rischiato di chiudere, ma Autodesk ha trovato il servizio talmente interessante che lo ha acquisito e gli ha regalato un futuro di cui tutti noi stiamo godendo.
Da quando è stato rilevato, Tinkercad ha proseguito nel suo percorso di sviluppo e nella sua versione attuale offre l’importazione di forme 2D da estrudere o modelli 3D STL da ritoccare e incorporare. Esporta STL ideali per la stampa 3D grazie al basso numero di facce e l’ottima gestione della combinazione di forme in un’unica mesh a regola d’arte. Le sue funzionalità sembrano limitate, ma la precisione e l’immediatezza dell’interfaccia si rivelano ideali anche per il neofita, mentre con un po’ di pratica è un ottimo strumento per modellare anche forme complesse.


Sculptris

Pixologic Sculptris

 

Se avete una vocazione di tipo artistico e siete portati per la scultura, allora questo è il programma che fa al caso vostro. Si tratta della migliore approssimazione di una palla di creta da lavorare con gli strumenti che solitamente permettono di incidere, asportare, deformare e plasmare, mentre grazie alla natura virtuale, si possono anche gonfiare, sgonfiare e trasformare le superfici superando quello che nella realtà sarebbe possibile fare con la creta vera.
Sculptris è il fratello minore e gratuito di ZBrush, ma per gli scopi della modellazione 3D è già un ottimo applicativo. Con Sculptris sono state realizzati dei personaggi di grande impatto e dettaglio, visibili su Internet cercando semplicemente le immagini con la parola chiave “sculptris”. L’interfaccia è molto particolare e si rivela adatta all’uso con la tavoletta grafica, ma anche un mouse con la rotella di scroll può dare buoni risultati. La visione di uno dei tutorial è il metodo più veloce per comprenderne le potenzialità.


OpenSCAD

OpenSCAD - The Programmers Solid 3D CAD Modeller

 

Noto come il “CAD dei programmatori”, questo applicativo multi piattaforma permette di generare attraverso degli script forme di elevata precisione. Non è un programma per la modellazione interattiva e chi lo utilizza ha solitamente un buon background di disegno meccanico. Con OpenSCAD si utilizzano primitive geometriche o profili bidimensionali che vengono combinati, estrusi, ruotati e trasformati secondo quanto descritto nello script. Il fatto che si utilizzi questa forma di “programmazione” per ottenere i modelli, permette di avere degli script parametrici con i quali generare con un minimo sforzo infinite variazioni. Esistono inoltre numerosi script già realizzati dalla community di utenti. I formati generati sono STL e OFF.


Autodesk 123D Design

Autodesk 123D Design

 

Disponibile sia nella versione online, sia come applicazione per PC, Mac e dispositivi portatili Apple, questa soluzione per la modellazione 3D è simile a Tinkercad, ma con una maggiore varietà di funzioni e una libreria di parti molto più sviluppata. Per essere utilizzata al meglio richiede la creazione di un account gratuito con Autodesk e chi desidera può anche accedere a contenuti premium a pagamento. Oltre alle funzioni di base presenti in Tinkercad, 123D Design dispone di alcune funzionalità più evolute per la deformazione e la rifinitura dei modelli per consentire la costruzione di progetti più articolati e complessi grazie alle “smart primitives” che permettono di partire da un solido e trasformarlo tramite mouse e parametri numerici.


Autodesk 123D Meshmixer

Meshmixer - 3D Mashups Remixes

 

Ancora da Autodesk, nota a tutti per il suo celebre software Autocad, un programma che merita di essere provato almeno una volta. Definirlo non è facile in quanto combina funzioni di tipo scultoreo a quelle per il “mashup” di modelli diversi. Nella libreria inclusa con Meshmixer troviamo facce, arti, un coniglio, un orso e altre parti che possiamo fondere con i nostri modelli importati, oppure possiamo creare direttamente scolpendo uno dei modelli preesistenti. All’inizio il programma non è proprio semplice da usare, ma una volta comprese le modalità di funzionamento dell’interfaccia, si può dare spazio alla fantasia e al divertimento. Il programma supporta anche una serie di stampanti e risulta molto interessante per la sua capacità di generare dei supporti strutturati ad albero che possono anche essere salvati come parte del modello o come file STL separato. Anche le opzioni di riparazione della mesh risultano potenti ed efficaci contro i difetti più comuni. Peccato che non siano supportate però delle stampanti con caratteristiche arbitrarie circa le dimensioni del piano di stampa e la tipologia dei materiali. In pratica, la parte di gestione della stampa si deve interrompere alla generazione di un STL adatto alla stampa (magari con i supporti), ma con ancora lo slicing da effettuare sul modello che si può comunque esportare anche dall’interfaccia di stampa.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.