Lunedì 19 Gennaio inizia la campagna di crowdfunding su Indiegogo per lanciare Sharebox3D, la rivoluzione che cambierà per sempre il modo di usare, gestire, archiviare, visualizzare e condividere i file per la stampa 3D.
Sharebox3D migliorerà e rivoluzionerà l’intera user experience di stampa 3D permettendo a chiunque di avere sempre sotto controllo i propri file e le proprie stampe ovunque si trovi.

Cos’è Sharebox3D

Sharebox3D è un hardware esterno che consente di lavorare da remoto su un file .stl con qualsiasi device (sia esso smartphone, tablet o computer) e di inviarlo alla stampante.
Grazie alla connessione wireless è possibile controllare ogni fase di stampa, archiviare e condividere i file con amici o colleghi anche se non si è vicini alla stampante.
L’intero processo di stampa 3D sarà migliorato, permettendo all’utilizzatore di interfacciarsi con un device che migliorerà l’esperienza di stampa.

Cosa si può fare?

Prima della stampa

Sharebox3D permette di generare un gcode in modo semplice attraverso un’interfaccia grafica intuitiva.
La connettività wireless consente di inviare il file gcode alla stampante senza dover usare alcun cavo USB o chiavetta SD.

L’utente ha la possibilità di avviare la stampa da remoto anche se non si trova vicino alla stampante: è possibile scegliere quale file mandare in stampa e con quale materiale, controllando con il proprio device che i parametri e settaggi siano corretti e adatti all’oggetto che si sta per realizzare.

Grazie al lavoro del reparto Ricerca e Sviluppo di Sharebot, l’hardware è compatibile non solo con le stampanti 3D Sharebot ma con tutti i principali firmware e programmi di slicing.

Sharebox3D non è un servizio cloud in abbonamento ma un prodotto finito che consente di portare sempre con se tutti i propri file.

Durante la stampa 3D

L’intero processo di stampa 3D viene innovato, migliorato e semplificato.
Sharebox3D, collegata ad una webcam, consente di avere il pieno controllo sull’avanzamento di un oggetto anche se non si è vicini alla stampante: con pochi click è possibile, anche durante una riunione o un viaggio di lavoro, visualizzare il modello e osservarne la realizzazione.

Questa caratteristica offre anche la possibilità di modificare il processo di stampa agendo sui parametri impostati (flusso, velocità, temperatura del piano e temperatura di estrusione).
Da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento potranno essere effettuate tutte le modifiche ed i cambiamenti ritenuti necessari.

Inoltre verranno registrati automaticamente il numero di layer stampati consentendo, nel caso in cui la stampa dovesse interrompersi bruscamente (manderà una notifica di avviso nel caso dovesse succedere), di risalire all’ultimo layer stampato di modo che si possa far ripartire la stampa dall’esatto punto in cui essa si era fermata.

Il sistema di notifiche permette di sapere cosa sta succedendo al vostro oggetto in ogni momento e, non appena la stampa sarà terminata, si verrà informati tramite un messaggio.
Sarà disponibile una web app che diventerà l’unico strumento con cui interfacciarsi per la realizzazione di una stampa 3D.

La rivoluzione è straordinaria: un solo device e la rete wireless consentiranno di avere tutti i file sempre con se e di condividerli con colleghi ed amici. Niente sarà più come prima!

Dopo la stampa

Una volta terminata la stampa, Sharebox3D continua a supportare l‘user experience di tutti i propri utenti.

L’applicazione consente inoltre di archiviare i propri stl e i propri gcode per poterli riutilizzare in un secondo momento.

Sarà possible dare una valutazione alle proprie stampe e ai propri file e ogni utente potrà scattare una foto del proprio oggetto: grazie alla connessione wireless essa potrà essere condivisa sui principali social network con amici e colleghi.

Indiegogo

La campagna di lancio di Sharebox3D su Indiegogo (uno delle principali piattaforme di crowdfunding al mondo) comincia Lunedi 19 Gennaio e durerà 35 giorni.

Sharebot punta a raccogliere $60.000 che serviranno all’industrializzazione e alla produzione di Sharebox3D. Infatti questo strumento è un prototipo testato e funzionante a cui manca solo l’ultimo passaggio per diventare un oggetto di uso quotidiano come sono già oggi le stampanti 3D.

Entro la fine del 2015 Sharebox3D diventerà uno strumento insostituibile per tutti gli stampatori 3D la cui user experience verrà rivoluzionata e portata al livello successivo.

La campagna su Indiegogo è pensata per permettere a chiunque di diventare parte integrante del progetto.

Come seguire il progetto

Da Lunedi 12 Gennaio è attiva la pagina Facebook ufficiale di Sharebox3D ed è inoltre consultabile il sito internet in cui verranno forniti aggiornamenti sullo stato d’avanzamento della campagna e sullo sviluppo del progetto attraverso foto, video e articoli.
La campagna di crowdfunding inizia Lunedi 19 Gennaio e anche sulla nostra pagina ufficiale su Indiegogo forniremo continui aggiornamenti su Sharebox3D

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.