Sharebot con la propria linea di stampanti 3D professionali ready for industies si schiera accanto alle aziende che vogliono utilizzare gli stuemnti della Fabbrica 4.0 nel loro flusso di lavoro

“È un mondo in rapida espansione”

Questa frase non è il classico stereotipo che si racconta sul mondo della stampa 3D e dell’additive manufacturing: questo è davvero un settore in rapida (rapidissima) espansione e il recente Formnext (Francoforte, 14-17 Novembre) ne è stato l’ennesima controprova.

In tre sole edizioni Formnext è passata dall’essere un’importante fiera di settore in cui vengono presentati nuovi progetti e prodotti a qualcosa di diverso: una finestra sul futuro della produzione di beni, una prospettiva innovativa sull’evoluzione del settore manifatturiero. La fiera (ospitata nell’enorme Halle 3) è stata divisa dall’organizzatore in due grandi segmenti: Halle 3.0 dedicata ai sistemi di stampa a metallo; Halle 3.1 dedicata alle stampe di polimeri. Nonostante le differenze tecniche tra questi due mondi, in entrambi i padiglioni si è notato un minimo comun denominatore (condiviso anche dalla nostra linea di prodotti professionali ready for industries): stampanti 3D e strumenti professionali di grande formato e affidabili per l’utenza professionale, strumenti che già oggi possono essere inseriti in qualsiasi ambiente professionale ed essere funzionali.

 

Sharebot @Formnext

Dal nostro punto di vista, Formnext si è confermato essere l’evento principale, la vetrina ideale per mostrare prodotti innovativi dedicati alla produzione di beni in maniera rapida ed efficiente.

Come già riportato sul nostro blog, all’interno del nostro stand abbiamo esposto le principali novità dalla nostra linea di prodotti ready for industries: Sharebot QXXL e Sharebot Antares sono entrambe stampanti 3D di grande formato ed utilizzano due tecnologie differenti (FFF e SLA) per realizzare modelli e prototipi tra i più grandi delle proprie categorie; entrambe sono pronte per essere inserite in qualsiasi laboratorio o ambiente professionale per ottimizzare i tempi e il flusso di lavoro.

Oltre a queste novità, abbiamo mostrato due tra i nostri prodotti di punti, volti a due settori del mercato molto definiti: Sharebot SnowWhite, la stampante 3D professionale a sinterizzazione laser di polveri e polimeri termoplastici, lo strumento ideale per il mondo educational e R&D grazie alla facilità di utilizzo e alla filosofia open che consente di modificare ogni parametro di stampa, utilizzare qualsiasi materiale e iniziare un processo di stampa con meno di 300g di polvere; 3Delux è invece la stampante 3D DLP per odontotecnici e operatori del settore dentale per la realizzazione di modelli ad altissima precisione con resine biocompatibili e certificate DMG.

In chiusura, dandoci appuntamento ai prossimi eventi Sharebot (continuate a seguirci, sono arrivo un paio di novità assolute molto succulente!) non possiamo non citare il protagonista assoluto – per lo meno a livello di impatto visivo – del nostro stand: il progetto Aereo3D, un aereo interamente stampato in 3D con Sharebot QXXL in circa 200 ore che osservato e giganteggiato dall’alto su tutta la nostra area espositiva, mostrando le possibilità in tema di ottimizzazione e velocizzazione offerte dalla stampa 3D di grande formato.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.