Da oggi è disponibile (già precaricato su tutte le stampanti acquistate dal 1 Ottobre 2016) l’aggiornamento firmware di Sharebot Q, la stampanti 3D professionale di formato A3 a deposizione di filamento. La nuova versione comprende alcune caratteristiche destinate a migliorare la user experience e ottimizzare il vostro flusso di lavoro, permettendovi di interfacciarvi con uno strumento intuitivo, di facile utilizzo, affidabile e di grande qualità.


Installazione

Per prima cosa, osserviamo la procedura necessaria all’aggiornamento per chi è già in possesso di una stampante Sharebot Q: è sufficiente scaricare la cartella compressa, decomprimere il file e caricare il file SBTupgrade.img su chiavetta USB. Inserire la chiavetta nella stampante spenta e accendere la macchina: verrà avviata automaticamente la procedura di aggiornamento del firmware di Sharebot Q. Non spegnere la stampante durante l’aggiornamento! La procedura richiede circa 20 minuti.


Le novita’

Le principali novità presenti all’interno del nuovo firmware sono:

  • Auto level detect: Quando viene avviata la stampa di un gcode generato con profili non corretti (senza auto level) viene visualizzato un messaggio di errore sul display e non si avvierà la stampa.
  • Mechanical check: in caso di problema hardware, verrà visualizzato un messaggio di errore sul display, e sarà necessario il riavvio della stampante.
  • Wifi ready: la stampante è ora accessibile con connessione wireless dotandosi di una chiavetta wifi (Chipset al momento compatibili: Realtek RTL8188EU o Realtek RTL8192CU). La configurazione di rete è gestibile direttamente da Sharebox 3D.
  • Software info: è possibile verificare la versione del firmware installato da display.
  • Error Logs: la stampante memorizza la cronologia degli errori per gestire l’assistenza da remoto.
  • Saving filament: all’interno della procedura di cambio-filamento, è stato introdotto un timer che blocca in automatico l’estrusione trascorsi 5 minuti dal click per inserire il nuovo filamento.

Bug fixing

Sono stati inoltre risolti alcuni piccoli bug presenti nella vecchia versione. Tra questi:

  • Filament detection: la campionatura dati della nuova versione è più fitta, traducendosi in una maggiore efficienza del sistema anche a basse velocità di stampa.
  • Le icone grafiche sono state aggiornate per essere ancora più intuitive e facilmente utilizzabili.
  • La disposizione dei comandi nei menù “Prepare” e “Tune” è stata ottimizzata.

Sharebox 3D

Per migliorare l’usabilità, anche Sharebox 3D, l’interfaccia web che consente di gestire l’intero processo di stampa da remoto, è stata aggiornata e migliorata, rendendola più performante con l’aggiunta di nuove funzionalità.

Per prima cosa è stato introdotto un sistema ad accesso protetto tramite login e password: le credenziali sono state preimpostate dai nostri tecnici ed è possibile cambiarle una volta effettuato il primo accesso

Username: admin
Password: Sharebot (con la S maiuscola)

Notification: grazie al sistema di notifiche via email completamente personalizzabili, sarete voi a poter scegliere quali informazioni ricevere sulla stampante e sul processo di stampa.


Gestione e salvataggio del .gcode

Il nuovo aggiornamento permette di visualizzare dal proprio device la cartella condivisa “gcode” presente all’interno del menù della propria stampante e già visualizzabile all’interno di Sharebox3D. Per visualizzare la cartella basterà configurare la stampante in rete. Avvertenza: i software di slicing (ad esempio Slic3r e Simplify3D) non notificano il completamento dell’esportazione, pertanto si consiglia di non chiudere il software prima di aver verificato la fine dell’operazione.

NB
Il .gcode non va mai nominato utilizzando caratteri speciali (accenti, virgole, ecc.): il display mostrerà un messaggio di errore.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.