Case History APRILIA RACING

Aprilia Racing Sharebot

APRILIA – Una storia di Innovazione tutta Italiana

Nel cuore pulsante di Casa Aprilia, da sempre eccellenza italiana del MotoGP, vibra una forte connotazione di Team sull’onda dell’innovazione. La ricerca e la qualità tecnica e non ultimo la sostenibilità coinvolgono tutto il pool noalese dall’R&D ai piloti.

In questo spirito si è creata la partnership Tecnica tra Sharebot e Aprilia, dove il team Sharebot ha fornito le proprie stampanti e la consulenza per la tecnologia 3D. Da subito l’esperta equipe progettistica dell’azienda motociclistica si e’ applicata con entusiasmo alle nuove sperimentazioni e siamo solo agli inizi. Di seguito vi illustreremo cosa è stato realizzato ad oggi, mentre sempre nuove soluzioni sono in elaborazione.

Airbox Aprilia Sharebot

Dima per rifilo del serbatoio

Progetto Airbox Aprilia Sharebot
Progetto Airbox Aprilia Sharebot

Il primo modello stampato è una dima per rifilo del serbatoio che descrive una sezione di airbox realizzata per valutarne gli ingombri. Questo ha permesso di verificare e validare delle modifiche al serbatoio, senza dover quindi realizzarne uno dedicato ex novo.

Vaschette dei radiatori

Vaschetta Radiatore Sharebot
Progetto Vaschetta Radiatore Sharebot
Progetto Vaschetta Radiatore Sharebot

Sono state prodotte le vaschette dei radiatori da utilizzare e collaudare in galleria del vento. Questo ha permesso di risparmiare sulla produzione di un radiatore completo e di rendere più versatile l’accoppiamento con differenti carenature in fase di sviluppo.

Dima per supporto della strumentazione

Dima di supporto Aprilia
Dima di supporto Aprilia
Dima di supporto Aprilia

Successivamente è stata creata una dima per il supporto degli strumenti, che costituisce la maschera di incollaggio per i diversi sostegni per il cupolino attualmente in fase di studio.

Superare i limiti di progettazione

Le stampanti 3D Sharebot hanno permesso ad Aprilia di accelerare i processi creativi e produttivi, dalla progettazione alle fasi di produzione e collaudo. Grazie a questa tecnologia è possibile iterare più velocemente e ottenere progetti rifiniti in un flusso di lavoro molto diretto. La stampa 3D ha inoltre consentito di superare i limiti di progettazione di alcune tecnologie di produzione utilizzate. Grazie alla versatilità offerta dalla stampante 3D Sharebot QXXL, il team di Aprilia è ora in grado di fabbricare prototipi realizzati con materiali diversi a seconda dell’uso finale del pezzo.

Questa collaborazione è solo uno degli innumerevoli e sorprendenti utilizzi personalizzabili che la tecnologia della stampa 3D offre a 360 gradi al mondo delle aziende per rivoluzionare i propri processi produttivi.

Sharebot QXXL e 42 nei Laboratori Aprilia
Sharebot QXXL e 42 nei Laboratori Aprilia

Sharebot è una società giovane e innovativa, con ben 4 tecnologie differenti di stampa 3D di cui l’ultima è la stampante a metallo, con un R&D sempre aggiornato e operativo sulle novità che queste moderne tecnologie possono offrire. Vanta oltre 3.500 stampanti in tutto il mondo di cui 160 nelle Università. Si classifica tra primi posti in Europa e l’unica sempre nel continente con 4 tecnologie di stampa 3D: filamento, resina, polveri termoplastiche e metalliche.